DOMANDE FREQUENTI

Verranno fornite le risposte alle domande poste con maggior frequenza ed interesse da parte dell'utenza.


QUAL É LA DIFFERENZA DI SEDUTA TRA UFFICIO E AUTOMOBILE?

Differenza di carico tra l’uso in ufficio e quello in auto

In ufficio il carico sulla colonna vertebrale tende ad essere maggiore perchè la persona sta spesso protesa in avanti verso il computer, il tavolo, i fogli, il cliente ecc... e quindi non sempre appoggia la schiena allo schienale. In auto invece siamo costretti a rimanere appoggiati con la schiena al sedile e quindi il carico è minore.Ma si devono tenere presente altri due macro-fattori: è vero che chi sta seduto su un auto solitamente usufruisce di una seduta più ergonomica rispetto a quella dell’ufficio ma è anche vero che chi sta seduto su un auto è costretto a rimanere in quella posizione senza potersi muovere. Mentre chi sta seduto in ufficio può alzarsi in piedi ogni 30 minuti e allungare la muscolatura e le vertebre anche solo per 3/4 secondi e poi risedersi e questo gesto è già abbondantemente sufficiente per ridurre notevolmente lo stress posturale!Di fatti il rischio relativo all’ernia discale e/o sciatalgia negli autisti è superiore del 450% rispetto a chi sta seduto in ufficio.

In che modo il Salvaschiena RUBY lavora sulla seduta in auto e in ufficio?

Differenza di carico attraverso l’ausilio Salvaschiena RUBY

Il metodo NIOSH (National Institute For Occupational Safety and Health) ed il metodo RULA (Rapid Upper Limb Assessment) ci indicano i dati di sovraccarico sul tratto lombo-sacrale che abbiamo indicato in +180Kg, nella posizione da ufficio +150Kg nella posizione in auto.

Questo notevole sovraccarico di Kg. e forze avviene perchè quando ci sediamo il bacino tende ad andare da una posizione di anteversione (fisiologica) ad una posizione di retroversione (afisiologica) e quindi il tratto lombo-sacrale si comporta come una leva svantaggiosa accumulando pesi, tensioni e forze biomeccaniche nelle vertebre e nei dischi intervertebrali. L’ausilio salvaschiena Ruby con l’azione bi-combinata della sezione orizzontale con quella verticale e viceversa, consente: il ripristino della anteversione (fisiologica) del bacino, il ripristino della cifosi dorsale, la retroversione di spalle e scapole.

Queste tre macro-correzioni portano la colonna vertebrale in una postura molto prossima a quella che abbiamo in posizione eretta (ortostatica) nella quale i valori di carico sul tratto lombo-sacrale (riportati dal metodo NIOSH e RULA) sono di Kg. 100, ecco spiegato empiricamente lo scarto e quindi lo sgravio di Kg. che l’ausilio Salvaschiena RUBY permette di ottenere nella postura in ufficio, auto, ecc...